Start Cinema presenta
PRESS PROGRAM

.

 

Evento speciale – Nella sua XIX edizione siamo onorati di annunciare che il Ravenna Nightmare Film Fest consegna l’Anello d’Oro Special Edition al Maestro Pupi Avati.

 

Nel 2019 abbiamo iniziato un progetto triennale che, con l’assegnazione del premio “Anello d’Oro Special Edition” (realizzato dal @maestro orafo Marco Gerbella), voleva sottolineare la nostra stima nei confronti di quei registi che, quando si sono misurati col genere, l’hanno portato a livelli di eccellenza.

La trilogia iniziava nel 2019 con la grande regista Liliana Cavani, per proseguire poi nel 2020 con l’omaggio al cinema di Marco Bellocchio. Si chiuderà quest’anno, nell’edizione 2021, con una serata evento in cui assegneremo l’Anello d’Oro Special Edition al Maestro Pupi Avati di cui, in chiusura della serata (coordinata da  @Mariangela Sansone), verrà presentato in collaborazione con la @Cineteca Nazionale di Roma il film “La casa delle finestre che ridono” (1976), divenuto un vero e proprio cult del genere horror.

Al Maestro dedichiamo il manifesto ufficiale del Ravenna Nightmare Film Fest.

 
 
 



LA XIX EDIZIONE DEL RAVENNA NIGHTMARE FILM FEST OMAGGIA IL MAESTRO PUPI AVATI CON L'ANELLO D'ORO SPECIAL EDITION, CHIUDENDO UNA TRILOGIA CHE HA VISTO PREMIATI CAVANI E BELLOCCHIO NELLE PASSATE EDIZIONI.

 

Al Maestro Avati è dedicato il manifesto ufficiale del festival. La serata, coordinata da Mariangela Sansone (S.N.C.C.I.)  si concluderà  con la proiezione del film cult “La casa dalle finestre che ridono”.

 

Un Ravenna Nightmare sempre più maturo riparte a vele spiegate verso nuovi incubi. Ospite d'Onore della XIX edizione il Maestro Giuseppe Avati, in arte Pupi, autore, regista e scrittore considerato depositario del genere horror gotico rurale.

 

Dopo David Lynch e Jean-Jacques Annaud e Marco Bellocchio, sarà quindi Pupi Avati a ricevere il riconoscimento che il festival tributa a quei registi che hanno portato “lato oscuro del cinema” a livelli di eccellenza:      l'Anello D'oro Special Edition, realizzato dal maestro orafo Marco. Al Maestro inoltre è dedicato il manifesto ufficiale del festival.

Avati si è spesso distinto per il suo addentrarsi e il volere esplorare il lato oscuro della vita. Instancabilmente ancora dietro la macchina da presa, il Maestro Avati ha da sempre un intenso rapporto che lo lega a Ravenna; è  infatti attualmente impegnato sul territorio nelle riprese di un film sulla vita di Dante. Uno sguardo intimo e minimalista sulla figura del Poeta attraverso gli occhi di Boccaccio, in un'ambiziosa opera dove l'umana sofferenza del Sommo e la sua fragilità lo rendono più vicino. Un tentativo di esplorarne la vulnerabilità come persona andando oltre la sua monumentalità come poeta. Il cinema di Pupi Avati da sempre si caratterizza per questo tentativo di comprensione dello svolgimento degli eventi e di come si sviluppino i rapporti umani.

Il Maestro scandaglia i dubbi, valori, futilità, limiti, sentimenti, incertezze, paure e ambizioni umane e, da grande affabulatore, riesce a toccare le corde della conoscenza e della sensibilità.

La serata a lui dedicata in cui, dopo la di premiazione,  il Maestro incontrerà il nostro pubblico, si concluderà con la proiezione, organizzata in collaborazione con la Cineteca Nazionale di Roma, del suo film cult del 1976: La casa dalle finestre che ridono. Un giallo a tinte fosche con cui Avati inaugura il genere gotico rurale tanto caro a lui nel tempo. Sullo sfondo della provincia ferrarese una piccola comunità viene travolta da episodi sconcertanti, una vicenda ricca di perversione, atroci segreti e omertà. Un imperdibile classico della paura non toccato dallo scorrere del tempo.

 



Iscriviti alla nostra Newsletter

Privacy:



Ravenna Nightmare Film Festival | via Canala 43 | 48123 Ravenna (Italy) | Tel. e Fax +39.0544.464812 | Cell. +39.349.5162425 | e-mail info@ravennanightmare.it
grifo.org